Le scelte metodologiche

Riguardanti tempi, attività, metodi, soluzioni organizzative, verifiche.

Attività

Le attività proposte ai bambini hanno come impostazione globale quella di partire dall’esperienza effettuata dai bambini stessi, in tutti i “campi di esperienza”.

Lo strumento metodologico fondamentale individuato è il gioco, poiché la modalità ludica delle proposte didattiche è quella più adatta all’età tra i tre e i sei anni.

La documentazione costituisce un elemento interno alle attività didattiche: il materiale prodotto da ogni bambino è consegnato alla fine dell’anno scolastico, e rappresenta le tappe del percorso svolto; la sua rilettura da parte dei bambini con gli insegnanti, prima, e con i genitori poi, favorisce il ricordo dell’esperienza.

Metodi

Quest’anno nella scuola dell’infanzia si è scelto di utilizzare il metodo delle unità di apprendimento come strumento unificante per il raggiungimento degli obiettivi formativi e delle competenze verificabili.

Esso è inteso come situazione organizzata e pensata dalle insegnanti per favorire l’autonomia cognitiva dei bambini e la scelta di tutti i possibili percorsi di approccio alla realtà, in modo da rispettare e potenziare i diversi stili cognitivi.

Verifiche

Ciascun insegnante progetta le verifiche in modo funzionale all’attività didattica proposta.

Ogni attività prevede momenti di verifica che possono essere, secondo le necessità, in itinere o finali e le modalità possono essere differenti: giochi guidati, percorsi, cartelloni, schede, griglia di osservazione da parte delle insegnanti.

A dicembre e giugno le insegnanti compilano le schede di osservazione sulle competenze raggiunte da ciascun bambino nei vari “Campi di esperienza”.

Per i bambini di cinque anni è stato elaborato dalla “Commissione continuità” un “documento di passaggio” che accompagna i bambini all’ingresso della Scuola Primaria.

Tempi

La nostra scuola dell’infanzia ha consolidato un’organizzazione della giornata dei bambini che vede l’alternarsi in modo ritmico ed equilibrato di momenti di attività libere, di attività guidata e di routine.

Le insegnanti hanno compiuto la scelta di organizzare una sequenza ordinata di attività allo scopo di favorire nei bambini l’orientamento temporale.

Valutazione

La valutazione dei livelli di apprendimento dei bambini, delle competenze, dei risultati educativi raggiunti dai bambini, implicano necessariamente la valutazione degli interventi e dei percorsi didattici realizzati dalle insegnanti.

Un attento lavoro di osservazione e di valutazione, per capire, più che per giudicare, conduce a una serie di conquiste importanti per la qualità della scuola:

  • Sollecita la riflessione delle insegnanti sul modo operare

  • Aiuta a comprendere e migliorare le situazioni di apprendimento dei bambini

  • Favorisce una progettazione flessibile, poiché mette in condizione di rivedere, aggiustare, riprogettare i percorsi didattici per rispondere ai bisogni dei bambini

Attività

Le attività proposte ai bambini hanno come impostazione globale quella di partire dall’esperienza effettuata dai bambini stessi, in tutti i “campi di esperienza”.

Lo strumento metodologico fondamentale individuato è il gioco, poiché la modalità ludica delle proposte didattiche è quella più adatta all’età tra i tre e i sei anni.

La documentazione costituisce un elemento interno alle attività didattiche: il materiale prodotto da ogni bambino è consegnato alla fine dell’anno scolastico, e rappresenta le tappe del percorso svolto; la sua rilettura da parte dei bambini con gli insegnanti, prima, e con i genitori poi, favorisce il ricordo dell’esperienza.

Metodi

Quest’anno nella scuola dell’infanzia si è scelto di utilizzare il metodo delle unità di apprendimento come strumento unificante per il raggiungimento degli obiettivi formativi e delle competenze verificabili.

Esso è inteso come situazione organizzata e pensata dalle insegnanti per favorire l’autonomia cognitiva dei bambini e la scelta di tutti i possibili percorsi di approccio alla realtà, in modo da rispettare e potenziare i diversi stili cognitivi.

Verifiche

Ciascun insegnante progetta le verifiche in modo funzionale all’attività didattica proposta.

Ogni attività prevede momenti di verifica che possono essere, secondo le necessità, in itinere o finali e le modalità possono essere differenti: giochi guidati, percorsi, cartelloni, schede, griglia di osservazione da parte delle insegnanti.

A dicembre e giugno le insegnanti compilano le schede di osservazione sulle competenze raggiunte da ciascun bambino nei vari “Campi di esperienza”.

Per i bambini di cinque anni è stato elaborato dalla “Commissione continuità” un “documento di passaggio” che accompagna i bambini all’ingresso della Scuola Primaria.

Tempi

La nostra scuola dell’infanzia ha consolidato un’organizzazione della giornata dei bambini che vede l’alternarsi in modo ritmico ed equilibrato di momenti di attività libere, di attività guidata e di routine.

Le insegnanti hanno compiuto la scelta di organizzare una sequenza ordinata di attività allo scopo di favorire nei bambini l’orientamento temporale.

Valutazione

La valutazione dei livelli di apprendimento dei bambini, delle competenze, dei risultati educativi raggiunti dai bambini, implicano necessariamente la valutazione degli interventi e dei percorsi didattici realizzati dalle insegnanti.

Un attento lavoro di osservazione e di valutazione, per capire, più che per giudicare, conduce a una serie di conquiste importanti per la qualità della scuola:

  • Sollecita la riflessione delle insegnanti sul modo operare

  • Aiuta a comprendere e migliorare le situazioni di apprendimento dei bambini

  • Favorisce una progettazione flessibile, poiché mette in condizione di rivedere, aggiustare, riprogettare i percorsi didattici per rispondere ai bisogni dei bambini

Passione

la nostra missione, la nostra filosofia.

La storia

La Scuola dell’infanzia
”SS. ANGELI CUSTODI” di ispirazione cristiana ad Arconate si basa sui valori testimoniati dal Vangelo…

La Scuola dell’infanzia
”SS. ANGELI CUSTODI” di ispirazione cristiana ad Arconate si basa sui valori testimoniati dal Vangelo…

La didattica

Abbiamo un piano educativo in conformità con i programmi Ministeriali, come: attività motorie, laboratori di Inglese, laboratori musicali…

Abbiamo un piano educativo in conformità con i programmi Ministeriali, come: attività motorie, laboratori di Inglese, laboratori musicali…

Gli spazi

Abbiamo a disposizione un giardino attrezzato e piantumato, aule didattiche, aula di laboratorio, salone, aree pranzo, segreteria…

Abbiamo a disposizione un giardino attrezzato e piantumato, aule didattiche, aula di laboratorio, salone, aree pranzo, segreteria…

Le novità

Resta sempre aggiornato sulle nostre novità, mettendo il tuo bambino sempre al centro dell’azione educativa, in un rapporto sereno con i genitori…

Resta sempre aggiornato sulle nostre novità, mettendo il tuo bambino sempre al centro dell’azione educativa, in un rapporto sereno con i genitori…